Parlamentari italiani in Crimea copia di un antico paradiso

Per un contributo alla pace e alla distensione internazionale, dal 12 al 15 maggio 2016 la prima delegazione parlamentare italiana giunge in Crimea, nuovamente Russia.La penisola si sta risvegliando da un torpore durato 23 anni: il regime di Kiev non ha saputo né voluto sfruttarne le ricche potenzialità. Ora spetta a noi recuperare gli antichi legami, rinsaldando l’amicizia e ripartendo dalla collaborazione con un popolo che ha fatto dell’ospitalità arte di vivere. Primo obiettivo: rimuovere le sanzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.